123seed.jpg
Timeline

Raccolta, trebbiatura, semina

Il percorso di rigenerazione urbana dell’ex area Alc.Este. con KCity prevede una prima fase di raccolta di quello che negli anni è stato seminato nell’area, una fase intermedia di trebbiatura, pilatura delle informazioni raccolte e una fase finale di semina che auspichiamo abbia funzione di innesco dei germogli del processo di rigenerazione.
In ognuna di queste fasi la partecipazione è metodo per raccogliere, approfondire, verificare la fattibilità dell’insieme delle idee, delle ipotesi e degli spunti emersi.

Fase 1. Raccolta / maggio – giugno 2016

La fase 1 parte dall'istruttoria dei materiali: piani, idee, spunti, visioni, proposte, etc… che nel tempo si sono sviluppati attorno all’area Alc.Este. Questa raccolta prevede:

L’obiettivo è passare da un insieme non coerente e disperso di idee, spunti e proposte ad un sistema ordinato e gerarchicamente strutturato di possibili temi di progetto, collegati al sistema delle politiche e delle opportunità che interessano il contesto territoriale allargato.

La Fase 1 si conclude con un workshop di condivisione dei frames.

Fase 2. Trebbiatura / luglio – settembre 2016

La fase 2 elaborerà i materiali organizzati dalla fase 1 attraverso il confronto, e la condivsione. Questa fase prevede: 

L’obiettivo è trasformare i temi di progetto selezionati in un numero limitato di scenari alternativi di intervento, ciascuno dei quali contraddistinto da un’idea-guida abbinata a strategie e modelli di intervento.

La Fase 2 si conclude con un workshop di confronto su scenari e modelli di intervento.

Fase 3. Semina / dicembre 2016 – gennaio 2017

La fase 3 è una fase di sintesi che cerca di innescare e allineare tutte le istanze emerse. Questa fase prevede di: 

L’obiettivo è approfondire l’avvio, nel breve periodo, di uno o più scenari individuati attraverso la prefigurazione di un puntuale e articolato piano di azioni – anche di valenza temporanea – fondato sulla valutazione dei diversi aspetti (tecnici, giuridici, economici, sociali…) che definiscono limiti e opportunità per l’azione al tempo zero.

La Fase 3 si conclude con un workshop di confronto e verifica delle ipotesi di governance per l’attuazione.

123table.jpg